Quali sono le procedure errate che mi fanno uscire il punto di domanda sulla stampata?

Quali sono le procedure errate che mi fanno uscire il punto di domanda sulla stampata?

Torna questa settimana il nostro formatore per trattare un argomento molto richiesto durante i corsi di formazione e cioè il famoso punto di domanda sulla stampata; perché esce? Cosa significa? Quali sanzioni sono previste e soprattutto è possibile evitarlo?

Negli articoli scritti in questi anni abbiamo trattato spesso questo argomento ma ci torniamo volentieri.

Quando si parla di “tempi sconosciuti” (punto di domanda sulla stampata) è importante avere chiaro il concetto di “inserimento” manuale.

Che cosa sono gli inserimenti manuali?

Gli inserimenti manuali sono una procedura che il conducente deve effettuare ogni volta che inserisce la carta nel tachigrafo.

Questa procedura serve per inserire nella scheda tachigrafica due importanti informazioni:

1. Le attività che il conducente ha svolto mentre la scheda non era inserita nel tachigrafo (riposo, lavoro, disponibilità)

2. La nazione di inizio turno (quando inizia l’attività lavorativa)

 

In pratica ogni volta che la scheda viene inserita nel tachigrafo, il conducente deve “dire” al tachigrafo “che cos’ha fatto” (quale attività ha svolto) dal momento in cui ha tolto la scheda (es. la sera prima) al momento in cui l’ha inserita (es. al mattino ad inizio turno).

Sulla scheda tachigrafica (che è stata fuori dal tachigrafo durante la notte) bisogna inserire “manualmente” (utilizzando i tasti del tachigrafo) l’attività effettuata (nell’esempio il riposo notturno).

Se questa operazione non viene effettuata correttamente verranno salvate sulla carta del conducente dei periodi di attività sconosciuta segnalati con un punto di domanda (?) e sulla stampa e non sarà salvata la nazionalità di partenza.

Quali sono le operazioni che se fatte in maniera scorretta (oppure se non vengono addirittura fatte) comportano la comparsa di questo errore?

Facciamo un esempio

1) Il conducente estrae la carta alle ore 20:00

2) La mattina successiva alle ore 08:00 inserisce nuovamente la carta

3) In questo caso il tachigrafo VDO in particolare pone la domanda “m entrata” “1 m entrata aggiungi”:

 

qui di seguito un esempio di come viene posta la domanda di inserimento manuale con le varie versioni di tachigrafo VDO

Se il conducente conferma “NO”, il tachigrafo passerà subito alla conferma della nazione di partenza e non registrerà sulla carta il riposo notturno.


Esempio di 12 ore di tempi sconosciuti sulla stampata

4) se invece il conducente effettua tutta la procedura corretta ma non aspetta il caricamento della carta a display 

 

 

Anche in questo caso rimarranno salvati sulla carta tempi sconosciuti (?).

Consigliamo sempre durante i nostri corsi di prendersi qualche minuto per effettuare la procedura di inserimento della carta tachigrafica per evitare errori.

ATTENZIONE : anche con i tachigrafi dalla versione 1.4 in avanti che presentano una procedura di inserimento della carta facilitata, non basta “premere 4 volte ok”, bisogna comunque attendere sempre che il tachigrafo registri tutta la procedura sulla carta ( tempo stimato circa 1 minuto); quando sul display compare il simbolo della carta completo allora la procedura è completata.

 

Quali sanzioni sono previste in caso di registrazione di tempi sconosciuti nella carta e sulla stampata?

In caso di registrazione di tempi sconosciuti la sanzione prevista è di Euro 52,00 pre ogni errore LEGGE 727/78

 

Articoli che ti potrebbero interessare

 

Come si svolge la corretta procedura degli inserimenti manuali?

Sul nostro negozio online è possibile acquistare tutte le procedure per il corretto svolgimento dell'inserimento manuale in base al tachigrafo in dotazione: sia VDO che STONERIDGE.

Scopri di più sulla pagina dedicata

 

© TachConsulting – Riproduzione riservata